Resoconto Consiglio Giugno 2018

Lunedì 11 giugno il Consiglio Comunale è stato convocato per discutere quattro punti all’ordine del giorno. Gli argomenti in discussione sono:

  • L’approvazione delle modifiche allo statuto della società Val Cavallina S.r.l.
  • Ratifica di deliberazione di Giunta Comunale n°44 del 13/04/2018, avente per oggetto una variazione al bilancio di previsione 2018.
  • Ratifica di deliberazione di Giunta Comunale n°61 del 25/05/2018, avente per oggetto una variazione al bilancio di previsione 2018.
  • Un intervento di sdemanializzazione relativo ad un terreno in Loc. Santa Croce.

Leggi tuttoResoconto Consiglio Giugno 2018

Resoconto Consiglio Dicembre 2017

Giovedì 28/12 c’è stato il Consiglio Comunale, con numerosi punti all’ordine del giorno:

1 – Dimissioni del consigliere Gianluigi Scanzi e surroga del sig. Michele Pesenti
2, 3 – Variazioni di bilancio
4 – Nota di aggiornamento al DUP
5 – Approvazione Bilancio di previsione 2018 e Bilancio pluriennale 2018-2020
6, 7, 8 – Conferme aliquote IMU, TASI e IRPEF
9, 10 – Approvazione Piano Finanziario TARI e modifica Regolamento TARI
11 – Modifica Regolamento Imposta di Soggiorno
12 – Conferma dei valori delle aree edificabili nel territorio comunale
13 – Approvazione Canoni Polizia Idraulica reticolo idrico minore
14 – Variante al PGT per realizzazione nuovo solaio nell’insediamento produttivo in Via Tasso
15 – Prosecuzione del servizio ai cittadini per conto di Enel Distribuzione
16 – Cessione in permuta di reliquati stradali vicini alla nuova strada di Frasnadello
17 – Mozione presentata dal gruppo “Insieme per San Pellegrino”

Leggi tuttoResoconto Consiglio Dicembre 2017

Resoconto Consiglio Comunale Ottobre 2017

Lunedì 9 ottobre si è tenuto il Consiglio Comunale.

All’ordine del giorno:

  • adesione all’Associazione Lombarda delle piccole comunità con grandi beni culturali
  • due variazioni di bilancio
  • cessione alla società Sviluppo San Pellegrino s.r.l. di Via Taramelli ai fini della permuta con via Mazzoni

Il Sindaco apre con gli auguri al nostro consigliere Fabio Cavagna che da poco è diventato neopapà. Non possiamo che aggiungerci agli auguri!

Successivamente si passa alla trattazione dei punti all’ordine del giorno:

Adesione all’Associazione Lombarda delle piccole comunità con grandi beni culturali

Il consigliere Tassis illustra le finalità dell’associazione, che cerca di creare una rete di piccoli comuni affinché si possa avviare una collaborazione per la valorizzazione dei propri beni culturali.

I costi sono minimi: circa 200€/anno.

Da parte nostra non ci sono osservazioni particolari.

Variazioni di bilancio

Il consigliere Galizzi illustra le varie voci di bilancio.

Nonostante i totali delle variazioni siano importanti (430mila e 700mila euro) non ci sono grossi cambiamenti nelle obiettivi perseguiti dall’amministrazione..

Il consigliere Giupponi chiede alcuni chiarimenti su una maggiore uscita che viene subito spiegata sia dal consigliere Galizzi che dal Sindaco.

Cessione alla società Sviluppo San Pellegrino s.r.l. di Via Taramelli ai fini della permuta con via Mazzoni

Il consigliere Nicolosi illustra la permuta: via Taramelli, ora privata, viene ceduta alla Sviluppo San Pellegrino srl; in cambio via Mazzoni ora privata ad uso pubblico, diventerà pubblica.

Il consigliere Giupponi solleva alcune questioni:

  • non si mette in questione il cambio: di fatto via Mazzoni è pubblica e via Taramelli, o meglio quello che ne rimane, è già privata. In più la cessione di via Taramelli era già inserita negli accordi sottoscritti nel 2007 e già passati in Consiglio Comunale;
  • sarebbe stato meglio procedere con ordine: prima una cosa diventa privata e dopo il privato ci fa quel che vuole, e non viceversa;
  • che senso ha sdemanializzare ufficialmente via Taramelli quando questa praticamente non esiste più?
  • nel piano di recupero si parla, oltre che di via Taramelli, di altre aree (parcheggio di viale della Vittoria, area per la realizzazione della rotatoria in via Tasso, porzione di via f.lli Calvi). Non avrebbe più senso sistemare la situazione una volta per tutte e non procedere a tappare buchi qua e là?
  • sempre nel piano di recupero si parla anche di sdemanializzazione e permuta delle aree intorno al Casinò/Teatro del Casinò con la scaletta nel parco delle Terme/Villa Giuseppina. Anche in questo caso, perché non provvedere con un unico provvedimento?
  • il piano di recupero non è stato aggiornato dopo l’ultima revisione all’accordo di programma e quindi si riferisce a degli accordi che non esistono più. Non è meglio prima aggiornare il piano di recupero e poi procedere alle sdemanializzazioni/permute?

Risponde alle questioni  il Sindaco

  • in teoria le varie sdemanializzazioni/permute avrebbero dovuto essere fatte al termine degli interventi. Tuttavia, per evitare alcune complicazioni, è stato chiesto da parte di S.P. Resort all’Amministrazione di procedere con questa;
  • sulle altre aree, viste le modifiche, conviene aspettare: occorre capire quando gli interventi saranno realizzati e se quello che stato individuato come acquisizione/cessione sarà congruente a quello che è presente negli accordi;
  • per quanto riguarda il parcheggio di viale della Vittoria invece la proprietà è della Sanpellegrino SpA con la quale ci sono in essere altre questioni aperte;
  • sull’aggiornamento del piano di recupero l’amministrazione aspetta una proposta elaborata dall’operatore privato, sulla quale poi si discuterà. L’amministrazione non ha le risorse umane da impiegare in questa attività.

Non ci sono altre osservazioni.

Commento: è vero che in questo consiglio non c’era molta carne al fuoco. Tuttavia il clima è stato sereno e alle nostre osservazioni è stato sempre risposto in modo completo. Bene.

P.S.

Per chi volesse avere un’idea un po’ più precisa delle questioni scambi/cessioni ecco un estratto della tavola che illustra gli accordi ad oggi (ottobre 2017)

Se invece volete approfondire la questione Accordo di Programma ecco i link ai nostri precedenti articoli (serve un po’ di tempo e tanta pazienza):

L’accordo di programma – Parte 1

L’Accordo di Programma – Parte 2

L’Accordo di Programma – Parte 3

Accordo di Programma – Parte 4

 

Resoconto Consiglio Comunale – Giugno 2017

Il giorno 27 giugno 2017 si è svolto il Consiglio Comunale. Ordine del Giorno:

  1. Approvazione nuovo statuto Uniacque SpA
  2. Approvazione nuovo statuto ValCavallina Srl
  3. Variazione di bilancio
  4. Affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali all’Agenzia delle Entrate
  5. Esclusione su parte del territorio della legge sul recupero dei vani seminterrati esistenti.

Il Sindaco apre la seduta con i complimenti ad Alain Cavagna, campione mondiale di corsa in montagna tra gli allievi. Ovviamente non possiamo che aggiungerci agli auguri!

Leggi tuttoResoconto Consiglio Comunale – Giugno 2017

Consiglio Comunale di giugno

Martedì 27/6 ci sarà il Consiglio Comunale. All’ordine del giorno:
– Approvazione nuovo statuto Uniacque SpA
– Approvazione nuovo statuto ValCavallina Srl
– Variazione di bilancio
– Affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali all’Agenzia delle Entrate
– Esclusione su parte del territorio della legge sul recupero dei vani seminterrati esistenti.

Noi ci saremo 😉

Leggi tuttoConsiglio Comunale di giugno

Resoconto Consiglio Comunale – Marzo 2017

Lunedì 27/3 c’è stato il Consiglio Comunale con i seguenti punti all’ordine del giorno:

  1. Approvazione Conto Consuntivo esercizio finanziario 2016
  2. Variazione di bilancio
  3. Revisione/ricognizione partecipazioni possedute
  4. Modifica al regolamento del Centro di Raccolta Rifiuti intercomunale (discarica)
  5. Modifiche al regolamento per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate

Approvazione Conto Consuntivo esercizio finanziario 2016

Il Sindaco introduce il primo argomento all’ordine del giorno, sia descrivendo le opere realizzate nell’anno passato che le intenzioni dell’amministrazione per il 2017.

L’assessore Galizzi illustra alcuni dati sintetici sul bilancio.

Da parte nostra non abbiamo nulla da eccepire per quanto riguarda il bilancio (di fatto è solamente una ratifica di ciò che è stato già fatto).

Il nostro consigliere Giupponi approfitta dell’introduzione del Sindaco per chiedere aggiornamenti per quanto riguarda le terme curative: in particolare se le manifestazioni di interesse – ricordiamo che due società si sono dimostrate interessate – sono ancora valide e quali sono le tempistiche previste per la pubblicazione del bando.

Il Sindaco risponde che una delle due società interessate, la Pessina Costruzioni, ha comunicato di non essere più interessata alle terme curative mentre l’altro candidato (Lorenzo Ferrari, proprietario dello stabilimento di Cervarezza Terme) è ancora in gioco. Si aspetta la presentazione della proposta da parte della società rimasta; poi seguirà una gara alla quale, sottolinea il sindaco, potranno comunque partecipare anche altri attori.

Il consigliere Giupponi si dichiara soddisfatto della risposta.

Il nostro consigliere Molteni interviene sottolineando che, nonostante siano benvenuti gli interventi di edilizia pubblica, l’attenzione dell’amministrazione è troppo concentrata sulle opere pubbliche, mentre invece occorrerebbe lavorare in un contesto più ampio e con progettazione sul lungo periodo.

Il Sindaco risponde che le opere pubbliche fatte sono sempre meno di quelle che si dovrebbero fare e che secondo loro pensare a qualcosa per rilanciare il turismo significa pensare a opere pubbliche, e non a qualcosa di diverso, che possano aumentare l’attrattività della nostra cittadina.

Successivamente il Sindaco mette in votazione. Noi ci asteniamo.

Variazione di bilancio

L’assessore Galizzi illustra le varie voci della variazione e non emergono punti sui quali discutere..

Il Sindaco mette in votazione. Noi ci asteniamo.

Revisione/ricognizione partecipazioni possedute

Il sindaco illustra le partecipazioni possedute: Valcavallina Servizi per lo 0,43% e Uniacque SPA per lo 0,49%. Si prende atto delle partecipazioni.

Il Sindaco mette in votazione. Noi ci asteniamo

Modifica al regolamento del Centro di Raccolta Rifiuti intercomunale (discarica)

L’assessore Galizzi illustra la modifica principale al regolamento: la possibilità di conferire piccole quantità (meno di 100 kg) di rifiuti misti derivanti dall’attività di costruzione e demolizione.

La modifica al regolamento è vista positivamente perché permette ai cittadini di smaltire i rifiuti derivanti da piccoli lavori di manutenzione.

Il consigliere Giupponi chiede se vengono effettuati dei controlli per verificare se il conferimento avviene da parte di semplici cittadini o da professionisti (per i quali esiste una precisa procedura per lo smaltimento di quel tipo di rifiuti) e se non è il caso di mettere anche un limite temporale (per esempio 100 kg ogni tot mesi) in modo da evitare possibili abusi.

L’assessore Galizzi comprende la questione e risponde che questa è una fase di test e che se si vedranno abusi si potrà ri-modificare il regolamento. D’altra parte il comune ora non paga in base alla quantità, quindi sarebbe compito (e convenienza) del gestore della discarica di effettuare controlli.

Le risposte dell’assessore Galizzi sono ragionevoli e quindi votiamo a favore.

Modifiche al regolamento per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate

Viene messo in approvazione il Regolamento per l’accesso alle prestazioni sociali agevolate.

L’assessore Cavagna illustra molto concisamente il motivo dell’aggiornamento del regolamento che principalmente riguarda una variazione di calcolo dell’ISEE.

Anche in questo caso la nostra posizione è positiva: il regolamento sembra ben  fatto ed è una buona cosa che tutto l’ambito sia regolato in modo omogeneo.

Il consigliere Giupponi sottolinea solo un paio di piccoli difetti, tra i quali la presenza, nel regolamento, dei voucher INPS come sistema di pagamento. Essendo stati aboliti si potrebbe pensare di eliminare i riferimenti per evitare di approvare un regolamento già obsoleto.

Il Sindaco risponde che, essendo a livello di ambito e non è possibile effettuare la modifica ma non mancherà di comunicare tale osservazione a chi di dovere.

Anche in questo caso la risposta è soddisfacente e quindi votiamo a favore.

COMMENTO FINALE: All’ordine del giorno non c’erano punti particolarmente importanti. In ogni caso si è discusso in maniera tranquilla e costruttiva. Bene così.

Ne approfittiamo per ricordare che in questo mese sono state avviate le commissioni e anche lì, almeno per ora, l’approccio è sembrato collaborativo/propositivo. Ne parleremo più avanti nel dettaglio.